Ultime News
  1. Auguri di Buone Feste 2020
  2. RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI
  3. TIGERS PER LE FAMIGLIE
  4. “Open Day” Inizio Stagione Sportiva 2020.2021
  5. Buon Ferragosto !

La scuola Minibasket

Che cosa e’ il minibasket?


I bambini possono imparare a conoscere e a comprendere la realtà solo attraverso la graduale scoperta del corpo, perché prendere coscienza del proprio corpo è il primo passo per conoscere il resto del mondo. L’educazione motoria e il Minibasket sviluppano tutto questo oltre a permettere di esprimere e maturare al meglio il pensiero e la logica dei bambini.

Proprio per questo ai bambini è dedicato il settore MINIBASKETIl Minibasket è un gioco-sport che risponde alle esigenze di crescita psicologica e fisiologica del bambino, rispettando la sua creatività ed il suo bisogno di socializzazione. La nostra attività si basa su 3 parole chiavi: “l’emozione”, “la scoperta” e “il gioco”.

10 buoni motivi per scegliere il MiniBasket
  •   Perché è uno sport completo, si corre e si salta
  •   Perché sviluppa le capacità di attenzione e concentrazione
  •   Perché è uno sport di squadra, insegna a comunicare e a collaborare con gli altri
  •   Perché è uno sport di contatto controllato che insegna a lottare
  •   Perché insegna il valore della vittoria e della sconfitta
  •   Perché in ogni azione di gioco bisogna pensare e scegliere velocemente
  •   Perché insegna la disciplina
  •   Perché ogni canestro segnato è una grande soddisfazione
  •   Perché è uno sport bellissimo da vedere e divertentissimo da praticare
  •   Perché si fanno nuove amicizie che dureranno una vita
Le basi fondamentali: amicizia e correttezza

Il MiniBasket vuole esser un momento significativo ed importante nella delicata fase di crescita dei bambini che con entusiasmo e passione ad esso si rivolgono. Non sempre le aspettative dei bambini vengono considerate: amicizia e correttezza, rispetto delle regole e degli avversari, nel giocosport vengono spesso tradotte in esasperato agonismo e ricerca ossessiva del risultato e grande responsabilità di questo spesso lo hanno gli adulti verso i loro bambini. Le regole illustrate nel regolamento sono strumenti a disposizione di Istruttori, Dirigenti, Miniarbitri e Genitori che insieme, prendendone coscienza, potrebbero e dovrebbero definire al meglio, il percorso più adeguato per la formazione e crescita, dei propri bambini, nel gioco. E’ bene tener presente che lo scopo del minibasket non è quello di creare giocatori di pallacanestro o campioni anzi tempo, ma di dare la possibilità a tutti i praticanti di giocare divertendosi, senza la paura di essere esclusi perché meno bravi degli altri.

Il Minibasket per migliorare le capacità motorie di base

Il minibasket nonostante il suo mezzo secolo di vita, è uno degli sport più consigliati nel periodo della fanciullezza, in quanto permette ai bambini, nel rispetto delle regole di muoversi, divertirsi e di giocare con la palla ed i propri compagni. Il bambino giocando a minibasket oltre a sentirsi persona e soggetto del gioco, socializza e attraverso la molteplicità delle situazioni presentate durante le lezioni ha la possibilità di migliorare l’abilità nei movimenti, la coordinazione, l’equilibrio e tutte quelle capacità fondamentali per realizzare qualsiasi tipo di movimento che se non insegnate nel periodo della fanciullezza difficilmente risultano acquisibili da adulti.

Imparare giocando, giocare per imparare

Il gioco che è il “lavoro” dei bambini, è un ottimo mezzo per educare, per stimolare l’apprendimento, per far conoscere il proprio corpo e per socializzare. Insomma, tutto questo è fondamentale per ogni bambino. Il minibasket, quindi, deve essere un gioco per tutti. É importante che nelle lezioni, attraverso gare ed esercizi, sia stimolata la componente agonismo, cioè la voglia di confrontarsi e di vincere, a differenza dell’antagonismo, il voler vincere a tutti i costi, che invece deve essere eliminato.

L’Istruttore MiniBasket e il suo ruolo fondamentale

Il gioco che è il “lavoro” dei bambini, è un ottimo mezzo per educare, per stimolare l’apprendimento, per far conoscere il proprio corpo e per socializzare. Insomma, tutto questo è fondamentale per ogni bambino. Il minibasket, quindi, deve essere un gioco per tutti. É importante che nelle lezioni, attraverso gare ed esercizi, sia stimolata la componente agonismo, cioè la voglia di confrontarsi e di vincere, a differenza dell’antagonismo, il voler vincere a tutti i costi, che invece deve essere eliminato.

LE SQUADRE MINIBASKET

Esordienti Maschile (bambini 11 anni, ammessi 10 anni) & Esordienti Femminile (bambine 9-10-11 anni)

Campionato Minibasket 5 c 5 – Tornei ed Eventi

Qui si fa sul serio! il gioco del Minibasket ormai è acquisito. L’ultimo anno di questo bellissimo ciclo sta per iniziare. Un percorso per prepararci nel miglior dei modi al vero gioco del basket.

Aquilotti  (bambini 9-10 anni, ammessi 8 anni) & Gazzelle (bambine 8-9-10 anni)

Campionato Minibasket 4 c 4 – Tornei ed eventi

Siamo sempre più grandi! Il gioco del Minibasket con tutte le sue caratteristiche è la base per continuare ad apprendere e divertirsi e si inizia a competere con le partite del campionato 4c4 e numerosi tornei interni “MAGIC DAYS” ed esterni con squadre del territorio. Il divertimento è garantito!

Scoiattoli (bambini 7-8 anni) & Libellule (bambine 6-7-8 anni)

Avviamento al gioco-sport

Adesso che i bambini/e sono già più grandi è possibile inserire nell’attività l’insegnamento delle regole di gioco del Minibasket, dei fondamentali e di tutti gli schemi motori e coordinativi importantissimi per la crescita ottimale, fisica e mentale, del bimbo, il tutto sempre verrà proposto sotto forma di gioco ed esercizi che faranno divertire tantissimo il  bambino

Pulcini (bambini 5-6 anni) Paperine (bambine 5-6-7 anni)

 Attività Ludico-Motoria.

Giochi, schemi motori di base

Attività dedicata il gruppo dei PULCINI / PAPERINE, qui proponiamo attività che stimolano l’emozione dei bambini perché questa è l’età in cui devono appassionarsi e venire in palestra con gioia. Tutto questo viene proposto attraverso il gioco e nel pieno rispetto dei tempi di apprendimento, di sviluppo e di crescita dei bambini.

BABY SPORT

Criceti (bambini 3-4 anni) & Coccinelle (bambine 3-4 anni)

Il contesto, l’affabulazione, l’emozione

Il baby sport è una prima fase propedeutica all’apprendimento degli schemi motori di base, iniziando a sollecitare la sfera cognitiva del bambino attraverso stimoli senso-percettivi. Un primo approccio allo sport, rivolto a tutti i bambini/e di 3-4 anni e anche ai loro genitori che vogliono iniziare ad avvicinarsi a questo mondo, inteso come gioco e divertimento. E bello immaginare i piccolissimi atleti sempre alla stregua di simpatici animaletti, come avviene per le categorie di età maggiore. Quindi benvenuti a tutti i nostri Criceti e alle nostre Coccinelle!